GQ Italia

7 giradischi tecnologici per ascoltare la musica in vinile.

Un anno fa, nel Regno Unito, le vendite dei vinili hanno superato per la prima volta quelle della musica online**.** Un dato che, nell’epoca post-iPod e della musica digitale, può sorprendere, ma testimonia quanto gli LP e i supporti analogici siano tornati di moda, segnando numeri in crescita un po’ in tutto il mondo. A tal punto che Sony ha deciso di ricominciare a a produrre dischi in vinile, trent’anni dopo l’ultimo LP. Una seconda rivoluzione a 33 giri che vuole portarci musica di qualità dopo un ventennio di streaming e musica in digitale. D’altronde, è difficile comparare un disco in vinile con un mp3: i primi hanno una qualità e una resa acustica irraggiungibili per un brano digitale; i secondi costano dieci volte meno e si possono portare in tasca sullo smartphone, il tablet o sul proprio laptop. Sono due mondi essenzialmente opposti: se cerchi la comodità e la facilità d’uso scegli la musica digitale, se ti piace ascoltare un artista come se fossi al concerto, ti compri un giradischi. Per l’occasione, abbiamo scelto i 7 migliori giradischi sul mercato, per tutte le tasche.

 

 

Dejar un comentario

Por favor ten en cuenta que los comentarios deben ser aprobados antes de ser publicados